Home » Service » PROGETTO “MAI SOLI SE SOLIDALI”

PROGETTO “MAI SOLI SE SOLIDALI”

UN ESEMPIO DI CITTADINANZA ATTIVA

 

Promotori

L’Università di Lecco per Adulti e Terza Età e CASA DON GUANELLA da tempo condividono intenti e modalità operative, attenzione alla comunità e dalla cittadinanza nello spirito della solidarietà attiva. In tale condivisione hanno nel tempo congiuntamente sviluppato progetti ed interventi in comune sinergia, in espressione dello spirito fondante del Lions Clubs International la prima e di San Luigi Guanella la seconda. Entrambe le parti intendono proseguire tale proficua collaborazione in detto spirito e si impegnano reciprocamente a collaborare nella realizzazine del progetto e delle opere denominato «MAISOLISESOLIDALI» per la valorizzazione di Via Carlo Porta.

Cittadinanza attiva

La proposta vuole valorizzare l’ambiente fisico ma anche promuovere il coinvolgimento della cittadinanza, degli istituti scolastici della città, degli aderenti all’UTE e della Casa don Guanella. Con la partecipazione di più realtà, l’iniziativa ed il sito prescelto possono costituire il mezzo per favorire lo sviluppo di processi di cittadinanza attiva. Le attività proposte potranno essere realizzate attraverso il coinvolgimento di educatori, maestri di lavoro ,ragazzi, giovani arricchendo ciascuno dell’esperienza ,umanità e professionalità degli altri. Sarà possibile realizzare alcuni eventi lungo la via, mostre, esposizione od altro, che mettano in luce l’importanza del volontariato, del no profit e dell’associazionismo

Progetto

-Verniciatura del cancello scorrevole di ingresso a valle, parte pedonale, abbellito con decorazione artistica recante un messaggio con una declinazione sociale di accoglienza, oppure di pace e di tolleranza. -Pulizia, sistemazione e valorizzazione dello spazio del meccanismo di chiusa con la posa di monografia che riporti alcuni dati rispetto al torrente Caldone ed all’uso delle derivazioni nella storia del lavoro a Lecco. -Pulizia delle sponde del torrente Caldone mantenendone il decoro attraverso un monitoraggio costante e con il taglio puntuale delle erbacce e dei rovi. -Pulizia straordinaria delle murature imbrattate, contigue al passaggio pedonale. - Pulizia straordinaria del sovrappasso e percorso pedonale in direzione di Villa Manzoni, verniciatura del corrimano della scaletta d’accesso. -Intervento straordinario sull’intonaco del muro perimetrale proprietà Casa don Guanella, fronte Caldone. Lungo i lmuro verranno disegnate,oltre al logo del Comune di Lecco, di Casa Don Guanella e della U.T.E., le indicazioni per raggiungere Villa Manzoni e la stazione ferroviaria. Si rileva in particolare che i murales proposti dall’artista Afran rappresenteranno ,con volti espressivi dei passanti, i popoli della terra che cercano e vogliono pace.

I LAVORI

 

stato iniziale

IL CANCELLO

stato iniziale

la chiusa

stato iniziale

sovrappasso e percorso pedonale verso Villa Manzoni

stato iniziale

il caldone e il muro di Casa don Guanella

 
 

STATO INIZIALE

i muri sono rovinati dal tempo e alcuni anche da imbrattamenti

INIZIO

I lavori iniziano con il rifacimento della superficie del muro confinante con Casa Don Guanella. il muro deve essere sistemato prima di poter essere dipinto.

avanzamento progettazione

Lions e ragazzi di casa Don Guanella valutano lo stato del primo muro su cui si va ad operare, quello che costeggia il Caldone.

INIZIO DIPINTI

FINITI I LAVORI DI MURATURA I RAGAZZI DI CASA DON GUANELLA POSSONO INIZIARE A METTERE LA BASE PER L'OPERA DI AFRAN

 
 

INIZIO LAVORI DI AFRAN

AFRAN INIZIA IL SUO MURALES

AVANZAMENTO

INIZIANO A SCORGERSI I VOLTI, I COLORI, L'OPERA è IN CORSO

AVANZAMENTO

e anche Manzoni c'è

avanzamento

...i loghi...

 
 

COMPLETAMENTO

ORA TUTTI VOLTI SONO RAFFIGURATI CON LO SPLENDORE DEI LORO COLORI

LAVORI DI COMPLETAMENTO

ANCHE IL CANCELLO E' RESO VIVACE DA UNA RISTRUTTURAZIONE

PONTE DELLA FERROVIA

INIZIANO I LAVORI ANCHE SUL PONTE DELLA FERROVIA

PONTE DELLA FERROVIA

SI INIZIANO A SCORGERE I SIGNIFICATI DI QUESTO SEGNO DI PACE

 
 

COMPLETAMENTO

Anche i muri sotto il ponte avevano bisogno di colori

LAVORI DI COMPLETAMENTO

un piccolo pesacatore

sottopasso

anche l'altra parete è comletata